allergia e udito

Categories:

Con l’arrivo della primavera e il clima più mite, arriva, purtroppo, anche l’allergia primaverile!

I sintomi più comuni sono: raffreddore, congestione nasale, cefalea, prurito e dolore al naso, alla gola e anche alle orecchie.

Questi sintomi variano di intensità in base a differenti fattori:

  • l’eta (le allergie ai pollini, infatti, iniziano a manifestarsi in modo più intenso durante l’adolescenza);
  • periodi di fioritura della pianta a cui si è intolleranti oltre che ai tempi e alle modalità di esposizione al polline.

La manifestazione clinica più frequente dell’allergia primaverile è ovviamente l’ostruzione nasale; e questa, come sappiamo, si ripercuote inevitabilmente sull’apparato uditivo, infatti, in caso di rinite allergica, si manifestano spesso anche otalgia (dolore alle orecchie) e cali d’udito.

Anche se l’immunoterapia ha fatto progressi, non esiste ancora una cura definitiva per l’ allergia primaverile: esistono solo farmaci e rimedi sufficienti ad alleviare i possibili fastidi.

7 Consigli utili per limitare i sintomi dell’allergia primaverile

 Oltre all’utilizzo dei farmaci e antistaminici idonei, gli esperti consigliano di:

  • evitare di tenere fiori freschi in casa;
  • chiudere quando possibile porte e finestre;
  • non fumare e non respirare fumo passivo
  • fare spesso la doccia e lo shampoo, per eliminare i pollini dal corpo e dai capelli;
  • pulire di frequente i filtri del condizionatore in auto e settare il riciclo aria interna;
  • indossare occhiali da sole abbastanza grandi da proteggere degli occhi;
  • evitare di recarsi in zone particolarmente erbose, boscose o dove si stanno compiendo lavori di giardinaggio;

Tags:

Comments are closed