Categories:

È stato scoperto che la perdita dell’udito ha un profondo impatto sulla personalità e sulla vita sociale delle persone più anziane.

I dati arrivano da uno studio svedese che ha preso in esame 400 persone, di età compresa tra gli ottanta e i novant’anni, per un periodo di sei anni. Ogni due anni, gli anziani venivano valutati in termini fisici e mentali, come pure sugli aspetti della personalità, come estroversione e stabilità emotiva.

Durante i sei anni, i ricercatori hanno scoperto che anche se la loro stabilità emotiva rimaneva la stessa, i partecipanti diventavano meno espansivi.

Sorprendentemente i ricercatori non poterono collegare questo cambio di personalità all’impoverimento fisico e cognitivo o alle difficoltà di trovare attività sociali in età avanzata. L’unico fattore nel quale ricercare un collegamento con la riduzione delle capacità cognitive era dunque la perdita dell’udito.

Tags:

Comments are closed